This website uses cookies to improve your user experience.

Click "I agree" or any link to accept these cookies. To learn more about how we use cookies, you can read about them here.

menu
IT
Back to menu

Choose your language

Blog
24 March 2021

Una folle corsa in E-Mtb nel Giura con Shimano e Santa Cruz

Francois Bailly-Maître conosce bene i trail da enduro e le lunghe giornate in sella, ma un tour di 100 km dei migliori trail della regione francese del Giura era al di là della sua portata. Fino ad oggi... Il tour Jura Sick in e-MTB combina 11 trail differenti, 5000 metri di dislivello e la Santa Cruz Bullit equipaggiata SHIMANO EP8. Il risultato, nuove frontiere MTB, e nuovissime frontiere di divertimento!

Unfortunately we cannot provide you this service with your current cookie preferences. If you would like to change your cookies preferences, please click “Privacy Policy and Cookies” in the footer.

Sono cresciuto nella regione del Giura. Questa regione è molto importante per me, mi piace tutto qui.

Ho iniziato a usare alcune parti dei tracciati enduro molti anni fa. per allenarmi per il XC. Raggiungere questi tracciati era il mio obiettivo di allenamento; mi spingeva a pedalare più a lungo.

Ho iniziato con l'enduro nel 2011 e, oltre a correre le gare dell'Enduro World Series, io e un gruppo di amici abbiamo organizzato una gara: L'Enduro Jura by Julbo, nata nel 2014. Quello fu il punto di partenza di un grande sviluppo della mountain bike nella zona. Da allora, la rete di tracciati trail - gestita dall'organizzazione locale Enduro Jura Mtb -  si è sviluppata in modo impressionante, e i rider sono tantissimi!

Da quando ho smesso con l'agonismo, ho avviato una società di guide/bus navetta per mountain bike sui sentieri di Enduro del Giura. Sono convinto della qualità e della diversità della nostra rete di tracciati che percorro con i miei clienti quasi ogni settimana.

Le nostre montagne non sono grandi come le Alpi, ma le salite sono lunghe e difficili da affrontare con una normale bici da enduro. Il dislivello è di circa 700 m, quindi non puoi percorrere più di uno o due trail senza servoassistenza. C'è sempre un accesso stradale che è ottimo per le navette, ma in termini di tracciati, sono o troppo ripidi o troppo tecnici per una bicicletta normale. Le E-MTB cambiano le regole del gioco, perché quei tracciati sono ora possibili, e anche divertenti, da scalare.

Con la crescita del numero di e-MTB e il lancio della nuova Santa Cruz Bullit equipaggiata con Shimano EP8, ho pensato di creare un bel tour nella zona con le migliori discese e salite. Sarebbe un'occasione per mostrare a tutti quello che si chiamerà presto "Enduro Jura MTB Trail Centre", è un luogo incredibile dove pedalare, con terreni molto vari e paesaggi mozzafiato.

Ho organizzato un tour vario, che presenta tracciati molto tecnici e ripidi, sezioni fluide e veloci, percorsi escursionistici e piste ciclabili appositamente costruite. Tutto si collega per formare un percorso che ho sempre sognato: 99,8 km con 5000 m di salita e 5800 m di discesa, lungo undici trail diversi.

Il tour

Sono abbastanza esperto di percorsi lunghi, ho fatto gare di MTB lunghe, come la Transvésubienne e La Forestière, ma non mi sono mai spinto fino a 5000 m di salita in un solo giorno prima d'ora, quindi questo aspetto è stato complesso. So che non c'è paragone tra l'uso di una e-MTB rispetto a una normale MTB, ma ho dovuto comunque tenere a mente che ci sono undici trail e un bel po' di rocce, radici e curve da affrontare.

Oltre a questo, non volevo usare la e-MTB come navetta. Volevo qualche sfida in più e volevo usare l'EP8 per quello per cui penso sia nato, quindi ho scelto alcuni duri e ripidi single trail per accedere alla parte superiore dei tracciati enduro. Tuttavia, sapevo che così avrei consumato molto la batteria (con il mio peso di 80 kg).

Alla fine sono andato sul sicuro e ho preso quattro batterie. Sembra molto per 100 km, ma i 5000 metri di salita e le sezioni tecniche sono molto impegnativi. Non ho usato le batterie fino a scaricarle del tutto, le ho sostituite in anticipo per evitare eventuali fermate durante le salite, lunghe e faticose.

Ho previsto un percorso di cinque ore e trenta. Probabilmente sono partito un po' troppo veloce, eccitato dalla velocità che si può mantenere in salita, ma conosco molto bene le discese quindi non ci sono state grandi sorprese e ho potuto conservare una buona velocità. Ma comunque sono risultato in ritardo sui tempi previsti! Si è trattato di un percorso di prova.

Comunque, non si trattava di stabilire dei record, ma di godersi ogni secondo in sella. E posso dire che ho raggiunto questo obiettivo; mi sono divertito tantissimo all'andata e al ritorno! Risalire i tracciati è stato così gratificante, anche se ho dovuto spingere molto fisicamente, non avrei mai immaginato di poter pedalare in salita su quei percorsi. A mezzogiorno le gambe erano già molto stanche, ma la e-MTB mi ha mantenuto abbastanza fresco per godermi le discese.

Infine, ho concluso il mio giro in 6 h 20 min. Potete rivedere il percorso completo su  https://www.trailforks.com/route/fbm-challenge/. Basta controllare i dati per verificare l'impegno che è stato necessario: non c'è tempo per riposare qui nel Giura!

Ero esausto, ma dato il percorso, era inevitabile! In confronto, quando percorriamo la stessa area con rider esperti usando le navette, seguiamo al massimo otto tracciati, non undici.

La Bullit equipaggiata EP8 si è rivelata straordinariamente fluida. Mi ci sono voluti un paio di giri brevi per capire davvero come gestire la servoassistenza sulle salite tecniche. Ho dovuto imparare a essere delicato sui pedali anche sulle pendenze, il che può apparire controintuitivo. Alla fine, quando capisci come si fa, puoi arrampicarti quasi ovunque ed è molto entusiasmante. Il motore è silenziosissimo, quindi si dimentica molto facilmente di trovarsi in sella a una e-bike. Anche troppo velocemente!

Durante la discesa, la Bullit resta una bici molto agile. Infatti la guido come se fosse la mia MegaTower. La ruota posteriore da 27,5" la rende molto divertente per una bici così grande, e la ruota anteriore da 29" mi ha dato fiducia nei fuoripista e nei tratti ripidi. Nelle sezioni veloci e rettilinee, il peso extra offre grande stabilità; ti senti invincibile!

Per me, questa esperienza è stata più che una sfida, una vera scoperta. L'e-bike mi ha dato più libertà in termini di possibilità di esplorare e divertirsi nell'arco di un giorno, o anche di un'ora. Mi sento come se avessi scoperto un nuovo modo di praticare la mountain bike, e lo aspettavo da tempo.

Santa Cruz Bullit

Scopri di più su santacruzbicycles.com